Saturday Oct 21
Nov
11/13
The long journey: “Sueño” – Mexico 2013
Last Updated on Sunday, 17 November 2013 04:22
Written by AirSigns
Monday, 11 November 2013 10:58

Dopo un periodo di ufficiale inattività creativa, in realtà coincisa con alcune attività lavorative, una breve parentesi live, un matrimonio (il mio) e la stesura di alcune basi per progetti futuri (si spera non “troppo” futuri), ricompaio su questi schermi con i primi timidi passi nel mondo di Youtube.
Partorita in primis dalla mente di mia moglie, l’idea di realizzare due piccoli video amatoriali (non pensate subito male!) utilizzando le foto del nostro viaggio di nozze mi ha, a poco a poco, elettrizzato sempre più.
Chi mi conosce sa quanto bramo il connubio tra suoni ed immagini e così ho deciso di cominciare a conoscere questo ambiente e di infettarlo con la mia presenza musicale; il link sottostante vi condurrà al video su Youtube, ma potete visitare anche la sezione Video di questo sito.



In realtà – e qui discendiamo nei meandri della mia mente – , ho colto l’occasione anche per avviare la produzione di un progetto di ampio respiro, che ho deciso di chiamare “The long journey“.
Sebbene il titolo non sia dei più originali (ma d’altra parte mi è sempre stato rimproverato di essere troppo ricercato, quindi ora vi beccate questo), questo embrione di progetto è in realtà molto affascinante ed impegnativo, perchè consisterà di una decina di brani musicali dedicati ad un preciso luogo del pianeta Terra su cui avrò poggiato i miei calcagni.
Inutile sottolineare che ci vorrà almeno qualche anno ancora prima della sua conclusione, ma ho piena fiducia nell’amorevole pazienza dei miei fans.
Quindi, quale miglior occasione per aprire le danze col meraviglioso “trip on the road” che abbiamo condotto da Città del Messico fino alla costa Atlantica per oltre 2000 Km?
Un ulteriore elemento particolare (nonchè un’ulteriore sfida che mi sono posto, oltre a quella di sputtanare migliaia di Euro per raggiunge i quattro angoli del globo) che caretterizza questi brani è l’utilizzo di uno strumento musicale comprato in loco; oggi è il turno del “palito de la lluvia”, aka “bastone della pioggia“, acquistato nel meraviglioso villaggio di San Juan Chamula, un nido Maya nascosto tra le fresche montagne del Chiapas.
Potrete quindi ascoltarlo nelle vesti di architrave ritmico del brano “Sueño”.

Seguirà il video dedicato a New York, tappa di riavvicinamento al vecchio continente, il cui sottofondo sonoro fa ovviamente eccezione per la storia dello strumento musicale locale: che altro dovevo comprare di americano oltre alla possente strumentazione che già possiedo? Un banjo fatto con il legno dello scrittoio di George Washington?



Leave a Reply